Il bonus fiscale sicurezza è stato confermato al 50% in 10 anni anche per tutto il 2018

Il bonus fiscale sicurezza 2018 è un’agevolazione prevista da uno dei 32 emendamenti alla Legge di Stabilità che il Governo ha presentato e depositato n Commissione Bilancio della Camera, al fine di favorire la sicurezza dei cittadini e prevenire attività criminali. Il decreto prevede che tale bonus possa essere utilizzato per interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi.

Per “atti illeciti” si intendono quelli penalmente illeciti (per esempio, furto, aggressione, sequestro di persona e ogni altro reato la cui realizzazione comporti la lesione di diritti giuridicamente protetti).

In questi casi, la detrazione è applicabile unicamente alle spese sostenute per realizzare interventi sugli immobili. Non rientra nell’agevolazione, per esempio, il contratto stipulato con un istituto di vigilanza.

Grate per finestre

Esempi di applicazione Bonus Fiscale Sicurezza 2018

A titolo esemplificativo, riportiamo qui di seguito alcuni interventi che possono usufruire del bonus fiscale sicurezza 2018:

  • Rafforzamento, sostituzione o installazione di cancellate o recinzioni murarie degli edifici
  • Apposizione di grate sulle finestre o loro sostituzione
  • Porte blindate o rinforzate
  • Apposizione o sostituzione di serrature, lucchetti, catenacci, spioncini
  • Installazione di rilevatori di apertura e di effrazione sui serramenti
  • Apposizione di saracinesche
  • Tapparelle metalliche con bloccaggi
  • Vetri antisfondamento
  • Casseforti a muro
  • Telecamere o fotocamere collegate o non con centri di vigilanza privati
  • Apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline

A chi spetta il bonus fiscale sicurezza 2018?

Il bonus videosorveglianza antifurto 2018 previsto dal pacchetto sicurezza e cultura Legge di Stabilità spetta solo ai cittadini privati non titolari di Partita IVA, per cui solo alle famiglie.

Tale bonus contenuto nel “pacchetto sicurezza” da 2,6 milioni di euro consiste nel riconoscimento alle sole persone fisiche per cui non imprese, società, artigiani o commercianti, di un credito d’imposta con un limite massimo di 15 milioni di euro, pertanto fino ad esaurimento risorse, per le spese effettuate dai cittadini per acquistare sistemi di videosorveglianza digitale per la prevenzione contro possibili atti criminosi.


0 thoughts on “Bonus fiscale sicurezza al 50% per il 2018”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts

bonus fiscale

Per risparmiare verifichiamo gli infissi

Importante per isolare la casa dal freddo è l’isolamento degli infissi Oltre a far risparmiare sul riscaldamento, riducendo gli spifferi, risultano efficaci anche per il raffreddamento estivo. La vera soluzione sono gli infissi ad alta Read more…

Blog

Come vengono realizzati i profili di alluminio?

Come vengono realizzati i profili di alluminio? Vediamo come vengono realizzati i profili di alluminio con questo video della SAPA Group Sapa Aluminium Extrusion Process